Autore Topic: SHIGELLOSI NEI MASCHI OMOSESSUALI  (Letto 806 volte)

Prevenzione MTS + HIV

  • Full Member
  • ***
  • Post: 103
  • Medico pensionato
    • Mostra profilo
SHIGELLOSI NEI MASCHI OMOSESSUALI
« il: Settembre 04, 2015, 07:25:45 am »
Diffusione intercontinentale di shigellosi resistente all’azitromicina attraverso la trasmissione sessuale negli omosessuali di sesso maschile
The Lancet Infectious Disease


Comportamenti che facilitano la trasmissione e un corso dell’infezione atipico propagano la diffusione della shigellosi resistente all’azitromicina negli omosessuali di sesso maschile  : leccare l'ano e penetrazioni anali fra maschi (non protette). Però si contrae il Batterio quando si viaggia in Africa, Asia, e America Latina).Oppure quando si hanno rapporti con un partner che proviene da tali continenti (rapporti non protetti).Cos'è la SHIGHELLA ? è un batterio che può infettare l'intestino., portando a gravi scariche diarroiche, che provocano una disidratazione molto grave, che può provocare la morte.
Cos'è l' AZITROMICINA ?  è un potente AntiiBiotico,  che  però in questo caso risulta inefficace. Quindi mancando la Terapia , l'unico modo salva-viita è prevenire.


Informazioni generali

La shigellosi è una colite batterica grave, acuta che, nei Paesi a reddito elevato, è solitamente associata ai viaggi verso regioni ad alto rischio (Africa, Asia e America Latina). Dagli anni ’70, la shigellosi è stata anche segnalata come infezione a trasmissione sessuale negli uomini che hanno rapporti omosessuali (men who have sex with men, MSM), in cui la trasmissione è un’importante componente dell’epidemia della shigellosi nelle nazioni a reddito elevato. Miravamo a utilizzare una sottotipizzazione sofisticata e il campionamento internazionale per determinare i fattori alla base dell’emergenza shigellosi nei MSM legata a un’epidemia nel Regno Unito.

Metodi

Abbiamo condotto uno studio epidemiologico genomico, trasversale, su vasta scala dei casi di shigellosi raccolti in 29 Paesi tra il dicembre 1995 e l’8 giugno 2014. Concentrandoci su un’epidemia in corso nel Regno Unito, abbiamo raccolto ed effettuato un sequenziamento del genoma completo di isolati clinici di Shigella flexneri sierotipo 3a da regioni ad alto rischio e a basso rischio, inclusi i casi associati a viaggi e sesso tra uomini. Abbiamo esaminato i rapporti tra i dati geografici, demografici e dei pazienti clinici, con la suscettibilità antimicrobica degli isolati, i dati genetici e i rapporti evolutivi dedotti.

Risultati

Abbiamo ottenuto 331 isolati clinici di S flexneri sierotipo 3a, inclusi 275 da regioni a basso rischio (44 da soggetti che si erano recati in regioni ad alto rischio), 52 da regioni ad alto rischio, e quattro campioni di un gruppo di non appartenenza (ovvero, strettamente legato, ma con isolati geneticamente distinti usati per stabilire la radice dell’albero filogenetico). Abbiamo identificato una linea emersa di recente di S flexneri 3a che si è diffusa a livello intercontinentale in meno di 20 anni attraverso regioni tradizionalmente a basso rischio di shigellosi attraverso la trasmissione sessuale nei MSM. La linea aveva acquisito determinanti di resistenza antimicrobica multiple e le sottolinee prevalenti erano fortemente associate alla resistenza al macrolide azitromicina. Otto (4%) su 206 isolati dalla linea associata a MSM sono stati ottenuti da pazienti che avevano fornito un isolato in precedenza; questi isolamenti seriali indicavano pattern d’infezione atipici (ad es., reinfezione).

Interpretazione

Abbiamo identificato comportamenti che facilitano la trasmissione e corso(i) atipico(i) d’infezione come fattori principali nei MSM affetti da shigellosi. La diffusione intercontinentale di shigella resistente agli antimicrobici attraverso vie di trasmissione accertate sottolinea l’esigenza di nuovi approcci per contrastare la sfida alla salute pubblica delle infezioni sessualmente trasmesse nei MSM.



Bibliografia

Baker KS, Dallman TJ, Ashton PM, et al. Intercontinental dissemination of azithromycin-resistant shigellosis through sexual transmission: a cross-sectional study. Lancet Infect Dis. 2015;doi:10.1016/S1473-3099(15)00002-X.
« Ultima modifica: Settembre 04, 2015, 08:04:27 am da Prevenzione MTS + HIV »
Prevenzione MTS + HIV
= (Sandro Prada)