Autore Topic: Herpes virus genitalis  (Letto 1024 volte)

Prevenzione MTS + HIV

  • Full Member
  • ***
  • Post: 103
  • Medico pensionato
    • Mostra profilo
Herpes virus genitalis
« il: Ottobre 11, 2014, 09:41:37 pm »
Infezione da virus, molto comune: viene trasmessa con i rapporti sessuali. è tuttavia possibile il contagio indiretto per esempio con ferri chirurgici non sterilizzati.
incubazione : 4-5 giorni. in molti casi l'infezione è asintomatica, in altri casi dà bruciore e prurito, cui seguono dopo poche ore delle vescicole riunite a grappolo su una chiazza arrossata, localizzate nell'uomo al foglietto prepuziale interno, al glande o alla cute dell'asta; nella donna alle piccole e alle grandi labbra, alla clitoride, talvolta alla cervice uterina. La sintomatologia talora consiste  solo in una uretrite amicrobica. Sono possibili anche localizzazioni peri-anali e nel canale anale.La prima infezione è intensamente dolorosa e risolve in 2-4 settimane. L'herpes ricorrente genitalis dura invece solo 7-10 giorni.
Diagnosi: si preleva dalle lesioni del materiale che si esamina in laboratorio.
Complicazioni: L' "Herpes Virus Tipo 2", presente nel 90% dei casi, è incriminato come possibile causa nello sviluppo di neoplasie della cervice uterina: le donne con infezione herpetica genitale o partners di uomini con tale infezione, devono comunque eseguire controlli citologici regolari e ripetuti = PAP- TEST
Terapia: da alcuni anni è disponibile all'estero un vaccino antierpetico per il virus di tipo 2. In Italia la Terapia  si basa sul farmaco generico IDOXURIDINA IN
DIMETIL SULFOSSIDO al 5%, oppure sulla ISOPRINONOSINA (farmaco generico antivirale) somministrato per bocca.
Va ricordato che una volta contratta l'infezione, il virus rimane nel corpo tutta la vita, riesplode nello stress, e la terapia serve ad annullare la sintomatologia e la contagiosità.
Prevenzione MTS + HIV
= (Sandro Prada)